Assassin’s Creed“, diretto da Justin Kurzel, è un film d’azione, avventura e fantascienza del 2016. Il film è basato sull’omonima serie videoludica sviluppata da Ubisoft e prodotto dalla 20th Century Fox in collaborazione con Ubisoft. Il cast vede come protagonista Michael Fassbender, che interpreta due ruoli correlati tra passato e presente.

UN PO’ DI TRAMA:

Assassin's Creed (2016) locandina 2

Andalusia 1492: in una Spagna dilaniata dall’Inquisizione, Aguilar (Michael Fassbender) viene iniziato nell’antico e misterioso ordine degli Assassini. Mentre la città brucia sotto la spietata oppressione, i Templari, nemici giurati degli Assassini, rapiscono il figlio del governatore locale, intenzionati a usarlo come merce di scambio per ottenere la Mela dell’Eden, un artefatto leggendario capace di annullare il libero arbitrio. Aguilar, insieme alla sua compagna Maria (Ariane Labed), giura fedeltà alla causa e si imbarca in una pericolosa missione per salvare il ragazzo e proteggere il futuro dell’umanità.

Fast-forward al 1986 in California: Callum Lynch è solo un bambino che gioca con la sua bici quando scopre che sua madre è stata brutalmente assassinata dal suo stesso padre. Nella confusione e nel terrore, Callum fugge, mentre dei misteriosi SUV neri si avvicinano alla sua abitazione.

Trent’anni più tardi, il destino di Callum prende una svolta inaspettata. Condannato a morte e creduto giustiziato, si risveglia all’interno di un avanzato laboratorio della Fondazione Abstergo a Madrid. Qui, Sofia Rikkin (Marion Cotillard) gli rivela l’esistenza del progetto Animus: una tecnologia rivoluzionaria che permette di accedere alla memoria genetica. Callum scopre di essere il discendente diretto di Aguilar e che solo lui può scoprire l’esatta ubicazione della Mela dell’Eden, rimasta nascosta per secoli. Grazie all’Animus, Callum rivive le esperienze del suo antenato, imparando le sue abilità, in un mondo dove gli Assassini lottano contro i Templari nella Spagna del XV secolo.

UN PO’ DI OPINIONI RANDOM:

La produzione è riuscita a catturare l’essenza visiva dei videogiochi, con ambientazioni maestose e dettagliate che offrono uno spettacolo visivo appagante. Tuttavia, chi non è familiare con i giochi potrebbe trovare la trama confusa, con salti temporali e una storia che richiede una conoscenza pregressa dell’universo di “Assassin’s Creed”. Inoltre, il film non riesce pienamente a sviluppare i personaggi secondari, lasciando un cast di supporto, di tutto rispetto, largamente sottoutilizzato.

Assassin's Creed (2016) scena film 3

Le scene d’azione ambientate nel passato, sono coreografate con maestria, ma risultano un po’ slegate e non contribuiscono a far avanzare la trama in modo significativo, così come i dialoghi che, a tratti, non sembrano all’altezza delle aspettative, mancando di profondità e impatto emotivo. Il significato e il potere della Mela dell’Eden, fulcro della storia, avrebbero potuto essere esplorati con maggiore profondità, la ricerca del manufatto rischia di apparire come un cliché già visto in altre narrazioni di genere avventuroso, in stile Indiana Jones, senza offrire quell’originalità e quel senso di meraviglia che i fan avrebbero potuto aspettarsi.

scena film 2

Callum Lynch non è il tipico eroe. Il suo passato tormentato e l’omicidio di sua madre hanno plasmato profondamente la sua vita, trasformandolo in un uomo segnato dalla violenza e costretto a compiere azioni discutibili. Il suo viaggio attraverso i ricordi degli antenati non è solo una missione, ma un percorso di scoperta e redenzione personale. D’altra parte, Sofia Rikkin rappresenta il lato più umano e scientifico dei Templari. Nonostante aderisca agli obiettivi dell’organizzazione, Sofia si distingue per la sua ricerca di una soluzione pacifica e razionale, contrapposta al fanatismo del padre Alan Rikkin.

La loro relazione introduce una grigia moralità nella guerra secolare tra Assassini e Templari. Entrambi i lati vengono dipinti con sfumature, mostrando come gli Assassini, nonostante la loro causa nobile, siano disposti a sacrificare innocenti, mentre i Templari, nonostante il loro desiderio di ordine, ambiscano a un controllo totale sull’umanità. Sofia, in particolare, evidenzia come l’aggressività e la violenza siano paragonabili a un cancro che affligge l’umanità, un male da estirpare per garantire la pace, ma a quale costo?

scena film 1

CONCLUSIONI:

Assassin’s Creed” è un tentativo ambizioso di portare un’amata serie di videogiochi sul grande schermo. Nonostante alcune mancanze nella narrazione e nello sviluppo dei personaggi, offre sequenze d’azione spettacolari e una profonda immersione nell’estetica del gioco. È un film che potrebbe non giustificare il prezzo di un biglietto al cinema, ma che trova la sua nicchia come intrattenimento su una piattaforma di streaming (Disney+). Ideale per i fan della serie, ma con un potenziale limitato per convertire i neofiti.